Nº. 1 of  165

And he shot me dead.

aNobii | Last.fm | Flixster

In quel momento il suo sonno doveva essere molto leggero perché lei aprì gli occhi e lo guardò sbigottita.
«Che cosa guardi?» gli chiese.
Lui sapeva che non doveva svegliarla, ma ricondurla nel sonno; cercò quindi di rispondere con parole che facessero nascere nella sua mente l’immagine di un nuovo sogno.
«Guardo le stelle» disse.
«Non mentire, non guardi le stelle, guardi in basso».
«È perché siamo in aereo. Le stelle sono sotto di noi» rispose Tomáš.
«Ah, in aereo» disse Tereza. Strinse ancor più forte la mano di Tomáš e si riaddormentò. Tomáš sapeva che Tereza ora stava guardando giù attraverso l’oblò di un aereo che volava alto sopra le stelle.

—Milan Kundera - L’Insostenibile Leggerezza dell’Essere

Nº. 1 of  165